Resine utilizzate per pavimenti e rivestimenti

Salotto resina design iStyle

L’artigianalità nelle finiture è un aspetto molto importante e contraddistingue una personalità creativa e ricercatrice. Le resine utilizzate per pavimenti e rivestimenti è una scelta tra le più utilizzate nel contesto contemporaneo.

Gli abbinamenti tra arredo e superfici sono spesso molto puliti e lineari, con colori chiari che subito rendono la zona molto luminosa. Inoltre il pavimento in resina dà l’idea di un’ambiente pulito ed omogeneo; saranno poi gli accessori ad arricchire il tutto.

L’illuminazione come elemento fondamentale, si abbina perfettamente sia con le zone in luce sia in penombra del pavimento in resina, risaltando le spatolate della posa.

Gli utilizzi delle resine utilizzate per pavimenti e rivestimenti sono molteplici: dalle scale alla zona bagno, sia sul pavimento che sulle pareti.

Per tutti i dettagli tecnici sull’argomento vi riportiamo il link di seguito https://www.resingroup.net/.

Quindi, pensando di ristrutturare o progettare un nuovo ambiente dal tocco attuale, sicuramente le resine utilizzate per pavimenti e rivestimenti fanno da punto di partenza per qualsiasi tipo realizzazione contemporanea. Contattaci qui senza impegno per qualsiasi ulteriore supporto professionale in merito.

Bonus mobili, proroga al 2021 e aumento del tetto a 16.000 euro

Bonus-mobili-2021

Ancor più importanti in questo momento di emergenza, i bonus fiscali dedicati alla ristrutturazione degli edifici esistenti verranno prorogati ulteriormente di ulteriori 12 mesi. Ma con una novità: l’innalzamento del tetto di spesa per il bonus mobili.

Il testo della legge di bilancio 2021, così come modificato dalla Commissione Bilancio della Camera, prevede la proroga al 31 dicembre 2021 per i bonus per riqualificazione energetica e tutti gli altri casi annessi.

La proroga per il 2021 è accompagnata da una novità: il tetto di spesa (fissato in questi anni a 10.000) viene elevato a 16.000 euro.

Ricordiamo che il bonus mobili è la detrazione Irpef del 50% delle spese per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe non inferiore ad A+ (A per i forni), e delle apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, finalizzati all’arredo di un immobile oggetto di una ristrutturazione agevolata con il relativo bonus del 50%. Per il 2021, il bonus mobili ed elettrodomestici spetterà a chi ha intrapreso lavori di ristrutturazione a partire dal 1° gennaio 2020.

La casa è tornata ad essere la priorità per gli Italiani

Dal 2013 ad oggi il bonus mobili è stato utilizzato da 200mila beneficiari all’anno a dimostrazione di quanto sia una misura capace di smuovere il mercato interno” – afferma FederlegnoArredo, estremamente soddisfatta dell’innalzamento del tetto di spesa da 10 a 16mila per l’acquisto di mobili in occasione di ristrutturazioni.

La casa, conclude, durante tutta l’emergenza Covid è tornata ad essere centrale per gli italiani e la sottoscrizione trasversale degli emendamenti da parte di tutte le forze politiche dimostra come il legno-arredo possa rappresentare un driver di ripartenza per il nostro Paese”.